skip to Main Content
0921933040 radiologiacampofelice@gmail.com Via Umberto I 20, 90010, Campofelice di Roccella Orari Lun-Ven 8.30 -12.30 / 15.00 - 19.00
News Sull’osteoporosi

News sull’osteoporosi

Osteoporosi, vanno sospese le terapie a base di ranelato di stronzio

Il provvedimento è stato preso in seguito alla segnalazione da parte degli organi di farmacovigilanza di potenziali rischi cardiovascolari

L’Agenzia europea dei medicinali (Ema) ha raccomandato la sospensione dell’utilizzo dei farmaci (Protelos e Osselor) contenenti il principio attivo ranelato di stronzio, una molecola messa in commercio per trattare problemi di osteoporosi.

Il provvedimento è stato preso dopo la rivalutazione del rapporto tra rischi e benefici legati a questa terapia che è stata eseguita dal Comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza (Prac). Questo ha rilevato che, ogni 1000 pazienti trattati per un anno, si sono verificati quattro casi di problemi cardiaci gravi (compresi attacchi cardiaci) e quattro episodi di formazione di coaguli all’interno dei vasi sanguigni. In un documento diffuso dall’Agenzia europea si riferisce, inoltre, che all’uso di questi farmaci è stato associato a una serie di altri rischi, come gravi reazioni cutaneealterazioni della coscienzaconvulsionidisfunzioni del fegato e riduzione del numero di cellule del sangue.

Si è arrivati a questa decisione dopo un supplemento di indagine sulla sicurezza d’uso di questo principio attivo che è era stato avviato nell’aprile dello scorso anno. Nell’Unione europea il farmaco è stato autorizzato per il trattamento dell’osteoporosi nelle donne che siano già entrate in menopausa e che presentano un alto rischio di frattura a carico delle vertebre e dell’articolazione tra femore e bacino. Il trattamento era possibile anche negli uomini colpiti da osteoporosi grave.

Le indicazioni del Prac saranno ora esaminate dal Comitato per i medicinali a uso umano (Chmp) che fornirà un parere sulla questione. La decisione ultima spetterà poi alla Commissione europea.

I pazienti che dovessero essere in trattamento con il ranelato di stronzio, sono invitati a rivolgersi al proprio medico curante o al proprio medico di famiglia per sapere come comportarsi.

Please follow and like us:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back To Top