skip to Main Content
0921933040 radiologiacampofelice@gmail.com Via Umberto I 20, 90010, Campofelice di Roccella Orari Lun-Ven 8.30 -12.30 / 15.00 - 19.00

L’ecodoppler, il cui nome completo è Eco(color)doppler, è un esame diagnostico non invasivo volto ad osservare la morfologia di vene ed arterie ed i relativi i flussi sanguigni, stabilendone la velocità, la direzione e la pressione. La strumentazione che si usa per eseguire un ecodoppler si avvale di ultrasuoni. Si tratta di un esame di breve durata, non invasivo e totalmente indolore, ma particolarmente utile per individuare in tempo reale patologie a carico del sistema arterioso e venoso ed anomalie del circolo ematico che possono avere ripercussioni sui diversi organi.

 

Come si svolge l’esame

A seconda della parte del corpo che si desidera osservare, si potrà eseguire un ecodoppler:

  • dei tronchi sovraortici;

  • dell’aorta addominale;

  • delle arterie renali;

  • degli arti inferiori;

  • cardiaco;

  • testicolare;

  • transvaginale;

  • transcranico.

Nella maggior parte dei casi il paziente è disteso, ma talvolta può essere in piedi. La parte del corpo da esaminare viene ricoperta con un gel specifico, avente la funzione di conduttore di ultrasuoni. Dopodiché, come avviene in una comune ecografia, sulla zona interessata si passa una sonda, che provvederà a trasmettere su uno schermo immagini ben definite ed a colori.

 

Panoramica sulle patologie di interesse dell’ecodoppler

Solitamente si consiglia e prescrive l’ecodoppler a soggetti maggiormente a rischio di andare incontro a patologie vascolari.

Tra questi, citiamo:

  • soggetti affetti da patologie cardiache;

  • soggetti diabetici;

  • soggetti con familiarità nei confronti di patologie del sistema venoso ed arterioso.

Le patologie individuabili grazie ad un ecodoppler sono:

  • insufficienze venose;

  • aneurismi;

  • trombosi;

  • lesioni arteriosclerotiche;

  • malformazioni cardiache.

Poiché l’ecodoppler si può eseguire in diversi distretti del corpo, le patologie direttamente o indirettamente diagnosticate grazie a questo esame diagnostico sono innumerevoli. Analogamente, anche la sintomatologia connessa alle patologie di interesse vascolare è varia.

Solo a titolo di esempio, conviene sapere che:

  • l’ecodoppler cardiaco può essere utile per diagnosticare patologie cardiache, lesioni arteriosclerotiche, aneurismi;

  • l’ecodoppler delle arterie renali può condurre alla diagnosi di insufficienza renale;

  • l’ecodoppler transvaginale può aiutare a diagnosticare polipi o fibromi;

  • l’ecodoppler dei tronchi sovraortici può condurre all’individuazione di placche arteriosclerotiche che possono predisporre ad ictus;

  • l’ecodoppler testicolare può essere utile per individuare un varicocele;

  • l’ecodoppler transcranica può aiutare ad individuare un microembolo.

 

Prevenzione e cura

La prevenzione delle patologie vascolari include la diffusione dell’informazione che possono colpire il sistema arterioso e quello venoso, nonché l’educazione della popolazione verso stili di vita sani ed abitudini virtuose. La maggior parte dei casi di invalidità grave e di mortalità della popolazione adulta sono connessi proprio all’insorgenza ed allo scarso controllo delle malattie vascolari. In questo senso, termini come screening, diagnosi e terapia precoce dovrebbero essere parte del quotidiano, specie per quanto riguarda i soggetti a rischio.

Tra i fattori di rischio, vanno menzionati:

  • età;

  • familiarità con patologie vascolari;

  • presenza di patologie sistemiche, come il diabete;

  • fumo di sigaretta;

  • sedentarietà;

  • alimentazione sbilanciata a favore di alimenti ricchi di grassi.

In linea generale, per prevenire l’insufficienza venosa si consiglia di praticare movimento, camminare molto ed indossare calze elastiche. Analogamente, può essere d’aiuto introdurre nella propria alimentazione i frutti rossi (in particolar modo mirtilli). Per quanto riguarda la prevenzione dell’insufficienza arteriosa (e delle patologie ad essa connesse) si rivela d’aiuto tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e di trigliceridi nel sangue.

 

FAQ

Per sottoporsi ad un ecodoppler serve una preparazione particolare?

Qualunque sia l’area di interesse dell’esame diagnostico, non è necessaria alcuna preparazione particolare.

L’ecodoppler è un esame pericoloso per la salute?

L’ecodoppler è un esame non invasivo e non doloroso che si avvale di ultrasuoni, onde acustiche non udibili dall’orecchio umano e non pericolose per la salute.

Ho una familiarità con patologie cardiovascolari. L’ecodoppler può essere utile per me?

Certamente. Il consiglio, ad ogni modo, è quello di riferire al proprio medico di fiducia eventuali familiarità con patologie cardiovascolari, oltre alla presenza di altre patologie e/o sintomi particolari.

Posso sottopormi ad un ecodoppler se ho spesso le gambe gonfie e dolenti?

Sì. L’ecodoppler degli arti inferiori può aiutare ad individuare la causa di questi disturbi.

L’ecodoppler presenta controindicazioni? Dovrò firmare un consenso informato?

Tutti gli ecodoppler non fanno uso di radiazioni ionizzanti, pertanto sono sicuri e privi di controindicazioni. Per questo motivo, inoltre, non è necessario sottoscrivere alcun consenso informato.

Please follow and like us:
Back To Top