skip to Main Content
0921933040 radiologiacampofelice@gmail.com Via Umberto I 20, 90010, Campofelice di Roccella Orari Lun-Ven 8.30 -12.30 / 15.00 - 19.00

L’ecografia muscolo tendinea è una prestazione diagnostica avente l’obiettivo di osservare i fasci muscolari, le strutture tendinee e mio-tendinee di qualunque parte del corpo ed individuare eventuali anomalie, siano esse di origine patologica o traumatica. L’esame si avvale dell’uso di ultrasuoni e pertanto non è né invasivo, né doloroso. Qualora la zona da prendere in esame sia già infiammata o dolorante ed a prescindere dalla tecnologia utilizzata, è tuttavia possibile provare un minimo fastidio.

 

Come si svolge lesame

Come accade durante tutti gli esami diagnostici ecografici, una sostanza gelatinosa viene applicata sulla pelle del paziente al fine di favorire il passaggio degli ultrasuoni. Dopodichè, si appoggia la sonda ecografica sulla zona interessata: il medico che esegue l’esame potrà quindi visionare a terminale le immagini, osservando tanto i tessuti molli quanto le strutture articolari o periarticolari.

 

Panoramica sulle patologie di interesse dellecografia muscolo tendinea

L’ecografia muscolo tendinea è eseguibile in diversi distretti del corpo: si parlerà allora di ecografia muscolo tendinea dell’avambraccio, dell’avampiede, del bicipite, del braccio, della capsula articolare, della caviglia, della coscia, coxo-femorale, della cuffia dei rotatori, del dito, della gamba, del gomito, del ginocchio, del gomito, inguinale, del legamento, della mano, del piede, del polpaccio, del polso, del quadricipite, scapolo-omerale, della spalla, del tendine, tibio-tarsica, del tricipite.

L’esame è in grado di rilevare una vasta gamma di patologie dei tessuti molli, delle strutture articolari o periarticolari. Le patologie individuabili tramite questo esame diagnostico includono:

  • danni causati da evento di tipo traumatico, come strappi o rotture muscolari, contusioni, contratture, lussazioni, distorsioni;

  • ematomi intramuscolari oppure sottocutanei;

  • tendiniti

  • borsiti;

  • cisti;

  • ernie;

  • tumefazioni dovute a patologie reumatiche, come l’artrosi;

  • danni causati da patologie degenerative o neuromuscolari.

 

Cura delle patologie muscolo tendinee

Prima di mettere in atto un programma di cura di qualunque patologia muscolo tendinea, sarà opportuno sottoporre il caso clinico allo specialista. Solo grazie ad una corretta valutazione dello stato di salute del paziente, sarà possibile individuare il percorso da intraprendere per raggiungere la guarigione.

Indicativamente, la cura delle patologie muscolo tendinee prevede che si agisca su 4 fronti:

  1. gestione, controllo e riduzione del dolore;

  2. recupero della funzionalità muscolare;

  3. riabilitazione volta a rinforzare la muscolatura;

  4. rieducazione del paziente ai movimenti corretti.

 

FAQ

Devo sottopormi da unecografia muscolo tendinea. Enecessaria qualche forma di preparazione?

No, per sottoporsi ad un’ecografia muscolo tendinea non serve alcuna preparazione. Ci si può alimentare come sempre né si rende necessario sospendere l’assunzione di farmaci.

Quanto dura lecografia muscolo tendinea?

La durata dell’esame è piuttosto breve e si aggira intorno ai 15-20 minuti.

Si tratta di un esame pericoloso per la mia salute?

Assolutamente no. Gli ultrasuoni non sono in alcun modo dannosi per la salute umana.

L’ecografia muscolo tendinea consente di individuare anche eventuali danni allo scheletro?

No. In quel caso si dovranno eseguire altri esami diagnostici.

Please follow and like us:
Back To Top